Archivi Blog

Risposta su “Le Terrazze” dal ministero

Oggi con grande piacere pubblico la risposta che ha fornito il ministero dell’Interno sulla questione degli immobili confiscati a Monterotondo.

Avevo scritto già tre articoli in merito il:

Questo bel risultato è stato raggiunto grazie ad un mio amico, Angelo Capobianco e dal deputato Zolezzi che si sono interessati a portare aventi questa battaglia all’interno delle istituzioni.

Da quello che si legge nella risposta del ministero

Gli immobili sono abusivamente occupati ed in condizioni di forte degrado, anche strutturale. A seguito, inoltre, delle innumerevoli segnalazioni fatte pervenire alla prefettura di Roma dal sindaco di Monterotondo, la questione è stata più volte discussa in sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica. 

Questo è un fattore positivo: il sindaco si è interessato della questione, mentre sui social network si speculava sul contrario.

L’esito di tali accertamenti è stato inviato al Sindaco di Monterotondo il quale, per quanto riguarda lo stabile di via Salaria, ha riferito che in esso non sono presenti nuclei familiari ma che è occupato da appartenenti ad associazioni culturali e sociali.

Siamo sicuri che tutti gli immobili di via Salaria sono occupati da questo tipo di nuclei familiari?

In relazione alla situazione di via Gramsci, invece, la prefettura ha richiesto che, prima dello sgombero, il comune di Monterotondo ponga in essere interventi socio-assistenziali nei confronti dei diversi soggetti in condizione di fragilità sociale presenti tra gli occupanti abusivi. Il Sindaco ha assicurato piena disponibilità in tal senso. 

Per quanto riguarda “Le Terrazze” aspetto aggiornamenti in tal senso. Ora aspettiamo dalle parole ai fatti! Ma stiamo quasi in campagna elettorale, quindi ci saranno sviluppi in merito.

In questa ottica anticipo due post che sto preparando…controllate il “fermento comunale” in alcuni settori molto elettorali. (ne voglio citare due di esempio: Volontariato e Sport)

E’ un esempio di come INSIEME possiamo migliorare la nostra città.

Beni confiscati a Monterotondo: Le terrazze approdano in Parlamento

Pagina #1

Il MoVimento 5 Stelle di Monterotondo in questi giorni ha fatto depositare in sede parlamentare l’interrogazione a risposta scritta sulla questione dei beni immobiliari sequestrati alle criminalità organizzate nel comune Eretino.

Grazie al Portavoce alla Camera dei Deputati Alberto Zolezzi facente parte della Commissione Ambiente e il suo collaboratore Angelo Capobianco, attivista del MoVimento di Monterotondo, si è giunti a formulare con l’aiuto dei comitati locali e con Anton Giulio Maglione attivista di Monterotondo, un’interrogazione a risposta scritta al Ministro dell’interno Angelino Alfano.

Questi edifici gestiti e amministrati dall’A.N.B.S.C. (Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata) con il passare degli anni sono stati occupati abusivamente da un certo numero di nuclei familiari. Leggi il resto di questa voce

Monterotondo aggiornamento sul complesso “Le terrazze”

Oggi mi è arrivato, da parte del gruppo consiliare del Movimento 5 stelle del Lazio, la mozione depositata per conoscere se ci sono delle responsabilità, a livello regionale, in merito alla mala gestione dei beni confiscati alla mafia sui siti presenti in via Gramsci. Come risponderà Zingaretti? Che tipo di responsabilità ha in questa vicenda il presidente dell’ABECOL? Anche questa volta ci saranno domande senza risposte come è accaduto nel caso Sterpa? In questi giorni sto leggendo che il vicesindaco ed il sindaco hanno fatto comunicati stampa e rilasciato dichiarazioni in merito (comunicato del sindaco e dichiarazioni del vice sindaco). Speriamo che non siano solo parole da campagna elettorale, ma che diventino fatti.

Mozione depositata in regione MONTEROTONDO – ABECOL

Articolo pubblicato su la questione Le terrazze

Articolo pubblicato su la questione Le terrazze

Questo è il contributo che, allo stato attuale, il moVimento 5 stelle sta provando a dare per portare alla legalità una situazione locale, de Le Terrazze, stagnante da diversi anni oramai.
Ovviamente questo primo passo non poteva essere eseguito in maniera autonoma.

Per questo motivo voglio ringraziare tutti i cittadini della zona che senza il loro contributo, questa azione non poteva essere messa in atto.

I cittadini dei condomini adiacenti a queste palazzine occupate abusivamente continueranno a cercare una risposta ed una soluzione. Il moVimento 5 stelle cercherà di supportare, con i mezzi a disposizione, coloro che vorranno mettersi in gioco e partecipare al miglioramento della nostra città. (altro…)