Archivi Blog

Inizia il viaggio in consiglio comunale

In questi giorni sto cominciando ad incontrarmi con diversi consiglieri delle varie forze politiche(ovviamente con tutto il gruppo 5 stelle)

Sto ascoltando molto e parlando poco. Mi piace conoscere prima con chi mi dovrò confrontare per i 5 prossimi anni (se il sindaco arriverà a fine legislatura). 😀

Le prime impressioni non sono molto incoraggianti: ho notato poca conoscenza dei regolamenti base (Statuto e Regolamento del Consiglio Comunale) da alcuni, il linguaggio usato in alcuni contesti è proprio una spudorata presa per i fondelli, mancanza di rispetto da altri.

Ci sono state anche delle belle sorprese, osservazioni che non mi aspettavo da determinate persone. Questo mi dimostra che le voci in giro non sono sempre da considerare.

E’ un’esperienza che migliorerà la mia personalità. L’importante sarà non perdere mai la speranza, tenacia e resilienza.

Questo potrà accadere solo se chiunque mi ha supportato(e sopportato) durante questi ultimi mesi.

Annunci

Dove è il bilancio di previsione comunale?

Oggi volevo osservare che attualmente, dalle risorse che sono riuscito a ritrovare in rete, non esiste ancora il bilancio di previsione 2013 del nostro comune. L’unica cosa che ho trovato è un comunicato stampa del comune del 26 luglio 2013  in cui il nostro sindaco ha proclamato alla comunità che la giunta aveva approvato il bilancio di previsione.

Andando a vedere sul sito del comune nella sezione delibere e determine si possono notare che il 27 luglio è stato approvato in giunta la prima bozza. Altre due bozze sono state approvate dalla giunta, ma in consiglio non è stata ancora presentata.

Cosa comporta la non approvazione da parte del consiglio comunale?

Il bilancio di previsione e i documenti ad esso collegati rappresentano il risultato della programmazione politica, economica e finanziaria del comune. Il bilancio di previsione dovrebbe essere approvato dal consiglio comunale prima dell’inizio dell’anno a cui si riferisce, molto spesso però la sua approvazione viene prorogata dal ministero dell’economia e della finanza (MEF). Nel caso di approvazione ad esercizio già iniziato, il periodo dell’anno scoperto viene gestito in dodicesimi dell’ultimo bilancio approvato, vale a dire che per ogni mensilità è possibile impegnare (cioè spendere) non più di 1/12 delle somme risultanti dal bilancio assestato (ossia il bilancio risultante al 30 novembre, dopo che sono intervenute tutte le variazioni dell’esercizio) relativo all’esercizio precedente per la medesima finalità. Leggi il resto di questa voce