Archivi Blog

REDDITO DI CITTADINANZA

Spero che il PD di Monterotondo sia in linea anche su questa legge, visto che in questo periodo sta appoggiando la proposta di Libera

Fonte(movimento 5 stelle monterotondo)

Il Reddito di Cittadinanza va approvato immediatamente per rendere illegale la povertà e strappare milioni di cittadini dalle grinfie del potere di intermediazione delle mafie e del voto di scambio.
In Italia ci sono 9 milioni di persone che vivono sotto la soglia di povertà, per questo motivo il M5S vuole far approvare al più presto il Reddito di Cittadinanza” che è presente ovunque in Europa tranne che in Italia, in Grecia e in Ungheria.
Il disegno di legge del Movimento 5 Stelle, ha ricevuto la copertura delle Commissioni Bilancio di Senato e Camera e permetterebbe a 9 milioni di cittadini di raggiungere un reddito di almeno 780 euro netti mensili, 9.360 euro l’anno.

Non si tratta di una misura assistenzialista ma di una vera e propria manovra economica che ridà speranza e dignità alle persone e nuova linfa al sistema economico del Paese.

Il Movimento 5 Stelle ha inserito Don Luigi Ciotti ed i rappresentanti di LIBERA tra le personalità e associazioni da ascoltare in Senato durante la fase di approfondimento della proposta di legge.
LIBERA chiede con forza al Parlamento di approvare quanto prima l’introduzione del reddito di cittadinanza, ecco il link per firmare l’appello: http://www.campagnareddito.eu/

Scarica il volantino sul Reddito di Cittadinanza: http://www.monterotondo5stelle.it/wp-content/uploads/2015/04/REDDITOCITTADINANZA-volantino.pdf

Scarica il Disegno di legge del M5S: http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/PROPOSTA%20LEGGE%20REDDITO%20DI%20CITTADINANZA.pdf

Annunci

Momento di pausa…politica

Cari lettori,

sabato 7 Dicembre, a seguito di un mio post scritto su facebook, ho creato un pò di disagi.

Oggi vorrei scrivere cosa mi ha portato alla scrittura del post:

  1. quest’anno ho cominciato il mio terzo anno di dottorato e al suo interno è previsto un periodo all’estero di 3 mesi che cadrà, quasi sicuramente, all’interno della campagna elettorale;
  2. ultimamente ci sono state discussioni (concluse), all’interno del gruppo, e mi hanno fatto capire che, forse, devo inquadrare meglio come posso aiutare a migliorare il gruppo e con quali modalità.

Queste sono le principali motivazioni, per le quali ho chiesto ai cittadini che sarebbe stato meglio non appoggiarmi in questa fase per la scelta del sindaco, perchè a posteriori poteva risultare deleterio per il moVimento.

Detto ciò, aiuterò per il tempo che avrò a disposizione la mia portavoce Sindaco Ilaria Calabrese a raggiungere il nostro obiettivo comune…avere una Monterotondo a 5 stelle che possa finalmente fermare la casta che attualmente gestisce la nostra cittadina.

Dove è il bilancio di previsione comunale?

Oggi volevo osservare che attualmente, dalle risorse che sono riuscito a ritrovare in rete, non esiste ancora il bilancio di previsione 2013 del nostro comune. L’unica cosa che ho trovato è un comunicato stampa del comune del 26 luglio 2013  in cui il nostro sindaco ha proclamato alla comunità che la giunta aveva approvato il bilancio di previsione.

Andando a vedere sul sito del comune nella sezione delibere e determine si possono notare che il 27 luglio è stato approvato in giunta la prima bozza. Altre due bozze sono state approvate dalla giunta, ma in consiglio non è stata ancora presentata.

Cosa comporta la non approvazione da parte del consiglio comunale?

Il bilancio di previsione e i documenti ad esso collegati rappresentano il risultato della programmazione politica, economica e finanziaria del comune. Il bilancio di previsione dovrebbe essere approvato dal consiglio comunale prima dell’inizio dell’anno a cui si riferisce, molto spesso però la sua approvazione viene prorogata dal ministero dell’economia e della finanza (MEF). Nel caso di approvazione ad esercizio già iniziato, il periodo dell’anno scoperto viene gestito in dodicesimi dell’ultimo bilancio approvato, vale a dire che per ogni mensilità è possibile impegnare (cioè spendere) non più di 1/12 delle somme risultanti dal bilancio assestato (ossia il bilancio risultante al 30 novembre, dopo che sono intervenute tutte le variazioni dell’esercizio) relativo all’esercizio precedente per la medesima finalità. Leggi il resto di questa voce

Il comune dei comunicati stampa

ufficioStampa

Il 26 luglio è uscito questo comunicato stampa da parte del comune: teme il Bilancio( Comunicato sul Bilancio )

cito le prime due righe del comunicato:

La Giunta approva il bilancio di previsione 2013 e pluriennale ‘13-’15. Giù le aliquote IMU e l’addizionale Irpef. Potenziati i servizi, investimenti nella manutenzione, nelle infrastrutture e nell’igiene ambientale
La prima considerazione che viene in mente è: wow!Si sono impiegati 8° mesi per averlo approvato in giunta.