Archivio mensile:settembre 2013

Salinas – Non respingere i sogni (https://soundcloud.com/parolenote/pedro-salinas-non-respingere-i)

La poesia “Non respingere i sogni” di Pedro Salinas letta da Nicola Vitiello per il programma radiofonico di Parole Note in onda su Radio Capital.

Non respingere i sogni perché sono sogni.
Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno. Se sogniamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l’acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
“Io sono il sole, i cieli, l’amore”.
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola. Sognare
è il mezzo che l’anima ha
perché non le fugga mai
ciò che fuggirebbe se smettessimo
di sognare che è realtà ciò che non esiste.
Muore solo
un amore che ha smesso di essere sognato
fatto materia e che si cerca sulla terra.

Non vogliamo denaro, ma Sardex

Nel circuito di credito commerciale Sardex sono le imprese a farsi credito reciprocamente, in un rapporto fondato sulla fiducia e sul mutuo sostegno. Ecco come questa moneta complementare locale prova a mettere in discussione il dominio del denaro nella vita di ogni giorno

di Paolo Cacciari

quipagosardexx_530X0_90 Leggi il resto di questa voce

Agorà…ma dove?

1269295_617857514932461_2021990740_o

Oggi sono stato invitato ad intervenire alla trasmissione Agorà. Mi avevano accennato su cosa si sarebbe parlato durante la trasmissione e quale sarebbe stato il mio ruolo all’interno della stessa.

I temi erano la svendita delle grandi aziende italiane e il finanziamento pubblico ai partiti. Io immaginavo che mi avrebbero interpellato sul secondo tema e così è avvenuto. La cosa che non mi è piaciuta per niente è stata la gestione degli argomenti trattati. La trasmissione è cominciata alle 8 e ho atteso fino alle 9:50 per fare cominciare un intervento che non mi hanno fatto concludere perchè un giornalista mi ha cominciato a parlare sopra, e al posto di sfumare lui, hanno sfumato me. Penso che la stessa cosa sia accaduta anche con il Sindaco del paese veneto al quale è caduta la linea mentre parlava.

E’ questo programma si dovrebbe chiamare Agorà? ma i gestori del programma sanno cosa era? Conosco le basi della comunicazione? O non andava bene che io stessi dicendo che la politica si può fare con microdonazioni e non con grandi donazioni o finanziamento pubblico?

Il giornalista mi ha interrotto dicendo che il moVimento in Sicilia ha preso il finanziamento e lo ha restituito alle aziende, accusando il moVimento che lo ha incassato. Peccato che non si è trovata altra soluzione per riversare i soldi in modo controllato e non ridandoli allo spreco più assoluto. Ma gli altri partiti lo hanno rifiutato? lo hanno restituito al popolo?

Questo è un altro dei tantissimi esempi in cui la stampa censura il cittadino che sta esprimendo un concetto semplice, chiaro, ma che da fastidio!

Trasparenza:Trattamento e benefit dei consiglieri comunali perchè non sono on-line?

Non è affatto facile conoscere il trattamento e il benefit di un consigliere comunale; le informazioni reperibili in rete o fornite dagli uffici sono spesso lacunose, contraddittorie o direttamente sbagliate. Ricordiamo anche che il trattamento varia da Comune a Comune.

Stipendio. Un consigliere comunale non ha un compenso fisso, ma prende un gettone di a seduta; dunque, ha degli introiti solo quando partecipa alle sedute, mentre nei mesi di ferie (es. agosto), se si ammala o se si assenta per qualsiasi motivo non percepisce nulla. Vengono retribuite sia le sedute del consiglio che quelle delle commissioni.

Contributi. Per i consiglieri comunali – a differenza di consiglieri regionali e parlamentari – non viene versato alcun tipo di contributo previdenziale; facendo il consigliere a tempo pieno, si rimarrà con un “buco” di cinque anni nei contributi pensionistici. Se invece il consigliere svolge in parallelo una attività lavorativa, allora potrà godere degli eventuali contributi versati in tale ambito. Leggi il resto di questa voce