Archivio mensile:ottobre 2012

Manifesti Abusivi

Tutti i partiti occupano sistematicamente, in modo selvaggio, abusivo e, crediamo anche impunito, gli spazi di pubbliche affissioni del Comune di Monterotondo, muri di edifici pubblici e privati. Se ci fate caso, oltre ai partiti, si stanno inserendo in questo contesto di diseducazione civica, anche associazioni e attività commerciali che, con la loro arroganza e prepotenza danneggiano:

1. la collettività, arrecando un danno al decoro urbano;

2. le casse comunali che subiscono un danno economico dovuto alla rimozione dei manifesti abusivi;

3. le associazioni e attività commerciali “oneste” che risentono di questa mancanza di pari opportunità.

Il moVimento 5 stelle di Monterotondo per questo motivo ha deciso di denunciare questa situazione barbara attraverso un esposto inviato al Sindaco, Polizia Municipale e per conoscenza ai Carabinieri di Monterotondo, affinchè vengano prese le corrette misure per ripristinare il decoro urbano che Monterotondo vuole e merita.

Nel caso non si vedranno miglioramenti, verso le 10 di domenica 27 maggio 2012, i cittadini sono invitati ad unirsi a noi nel rimuovere i manifesti abusivi in alcune zone della nostra città. Il luogo d’incontro sarà pubblicato su questo o nella pagina facebook Movimento 5 Stelle Monterotondo – Grilli Eretini.

In caso di maltempo l’evento sarà rinviato nei giorni seguenti.

Esposto consegnato alle istituzioni

Annunci

I topi e la luce

“Voi siete la luce del mondo. Una città posta sopra un monte non può rimanere nascosta, e non si accende una lampada per metterla sotto un recipiente; anzi la si mette sul candeliere ed essa fa luce a tutti quelli che sono in casa” (Matteo 5:14-15)

Gli scienziati conducono esperimenti molto interessanti sui topi. In un’occasione alcuni di essi rimasero semplicemente sbalorditi
dalle scoperte fatte. Selezionarono due topi esattamente identici. Ne presero uno e lo posero in un grande contenitore d’acqua, dal quale non era possibile uscire. Volevano vedere per quanto tempo avrebbe potuto nuotare prima di annegare. Tutto ciò si svolse in assenza di luce, nella piu completa oscurità. Non dovettero aspettare molto a lungo, esattamente sette minuti. Il topo si arrese e annegò. Poi presero l’altro topo e lo misero nello stesso recipiente, ma questa volta fecero sì che un piccolo raggio di luce illuminasse l’acqua. Il topo nuotò, nuotò e nuotò. Dopo 36 ore si arrese e annegò. Questo può portarci a riflettere.
Quando non c’è assolutamente speranza e siamo nelle tenebre totali, ci arrendiamo velocemente, ma se c’è anche solo un briciolo di speranza, ci aggrappiamo ad essa. Questo è quello che la Bibbia dice, che siamo la luce del mondo e che dobbiamo splendere nelle tenebre. Gesù Cristo ci ha lasciati come Suoi rappresentanti in questo mondo per portare luce e speranza.

Accade a Monterotondo Scalo

Oggi ho partecipato ad un banchetto del moVimento 5 stelle di Monterotondo, e insieme agli altri, abbiamo incontrato tanti cittadini di Monterotondo scalo. E’ stato tutto bello, partendo dalla giornata solare, come tutti i cittadini con i quali abbiamo avuto il piacere di scambiare le relative idee, nostre e loro, e le problematiche con le quali vivono quotidianamente (scarsa informazione sulla raccolta differenziata e agli atti incivili impuniti che accadono in questa zona della città).

Ad esempio, siamo venuti a conoscenza che, nella zona di via Porto Simone, vengono bruciati cavi di rame rubati e, per far intervenire le forze dell’ordine, i cittadini sono stati obbligati a chiedere l’aiuto anche ad altre autorità.

La nota dolente della mattinata è stata la lamentela di un cittadino, residente in zona, che ci ha promesso che avrebbe fatto in modo che il moVimento non avrebbe più potuto occupare il suolo pubblico in quella zona, affermando che la zona che stavamo occupando era proprietà privata.Noi abbiamo dimostrato che eravamo autorizzati ad essere lì presenti.

La domanda che ci poniamo è la seguente: come mai il comune, attraverso l’APM che si occupa del servizio di occupazioni suolo pubblico, ci ha autorizzato ad occupare quella parte di suolo?leggendo sul regolamento COSAP del nostro Comune si legge all’articolo 2:

 

Con il termine “suolo pubblico” usato nel presente Regolamento si intende il suolo e relativo soprassuolo e sottosuolo appartenente al demanio e al patrimonio indisponibile del Comune comprese le aree destinate a mercati anche attrezzati, il suolo privato gravato di servitù di passaggio pubblico, nonché i tratti di strade non comunali ma compresi all’interno del centro abitato individuato a norma del Codice della Strada.

Il luogo dove oggi eravamo con il nostro gazebo è all’angolo fra via Monte Santo e via Col di Lana.

E’ stato solo un atto intimidatorio nei nostri confronti, oppure L’APM ha sbagliato a darci questo tipo di autorizzazione?Come potete vedere nel link sopra indicato sembrerebbe ricadere nelle aree dove è competente anche l’azienza municipalizzata comunale. Noi ci informeremo per capire chi ha sbagliato, se altri cittadini ci vogliono vedere meglio,in questioni come queste, possono aiutarci.

LORO NON SI ARRENDERANNO MAI, NOI NEPPURE.